RIFLESSIONI AD ALTA VOCE

GUIDO E PIETRO DEIRO

Erano i primi anni del ’900 quando i fratelli Guido e Pietro Deiro, musicisti di origini torinesi, conquistarono l’America diventando vere e proprie star del vaudeville.

Viaggiavano in prima classe, diventarono ricchissimi componendo musiche per Broadway e frequentando gli Actors Studio di Hollywood.

Furono loro a portare negli Stati Uniti la prima fisarmonica con tastiera a pianoforte: era una fisarmonica Ranco, ed era stata realizzata a Vercelli.

Così citava spesso nelle interviste il grande “maestro” artigiano Giuseppe Ranco in arte Peppino.

EBBENE SI , la prima fisarmonica esportata in America con il sistema a pianoforte da Guido Deiro era costruita dalla ditta Ranco Antonio di vercelli.

una citazione la troviamo nel libro :

Questo libro raccoglie le testimonianze dei più grandi fisarmonicisti piemontesi nel mondo : Guido e Pietro Deiro, Michele Corino, Mario Piovano, Dino Negro, Paolo Tricò, Giovanni Vallero, Carlo Artero.
Scritto in 2 lingue dal Prof.Fabio Banchio contiene un CD realizzato dal M°Luca Zanetti con 19 brani composti dai protagonisti del libro.

Due capitoli sono inoltre dedicati alle fabbriche piemontesi di fisarmoniche Giuseppe Verde, storicamente la prima ditta del Canavesano ad esportare fisarmoniche, ed Antonio Ranco, i cui strumenti hanno accompagnato i trionfi delle più grandi star della fisarmonica tra cui i fratelli Deiro ed il pluripremiato concertista svizzero Max Husi.

MA NELLA TRADUZIONE ITALIANA DEL SITO sotto riportato; si possono vedere citate le testimonianze in cui si dice che la prima fisarmonica Italiana esportata in America con il sistema a pianoforte da Guido Deiro era una fisarmonica RANCO ANTONIO.

http://guidodeiro.org/lifestory.html

La storia di vita di Guido Deiro e Pietro Deiro: prima partedi Guido Deiro

Sebbene la copia di questo articolo dattiloscritto in The Deiro Archives non fosse datata, si ritiene che sia stata scritta intorno al 1935.

Guido Deiro (1905)Questa fotografia di Guido è stata scattata nel 1903 quando aveva sedici anni. Mostra la sua fisarmonica a tre file semitono con 60 bassi, che ha suonato professionalmente in Germania, Svizzera, Francia e Italia. Guido donò questa fisarmonica a Pietro nel 1905 e Pietro, a sua volta, la portò negli Stati Uniti. La foto è stata scattata a Metz, in Germania, dove Guido stava suonando in un caffè.

Sono nati in Italia, nel paesino chiamato Salto, nel Canavese, in Piemonte, nel Nord Italia. Guido Deiro è il più anziano dei due. 

Fu il primo dei fratelli Deiro a suonare la fisarmonica; ha iniziato all’età di nove anni. La sua prima fisarmonica è stata portata dalla Germania da suo zio, Fred Deiro, che ora risiede a Stockton, in California. Questa fisarmonica aveva nove tasti sugli acuti e due bassi.

Un giorno, quando mio zio mi chiese di suonare per lui, e io mi rifiutai di farlo, prese la fisarmonica e me la spezzò in testa. Penso che quell’incidente, in seguito, abbia avuto molto a che fare per farmi diventare un vero giocatore. Mio padre mi ha comprato un’altra fisarmonica; questo aveva due file di tasti sugli acuti e otto bassi. Suonavo questa fisarmonica davanti a una bancarella di frutta per attirare l’attenzione dei clienti. Dopo un po ‘ho deciso di viaggiare per il mondo. La mia prima tappa è stata la Germania, mio padre non mi ha permesso di portare la fisarmonica con me in Germania. All’arrivo in Germania ho lavorato nelle miniere di ferro nelle vicinanze di Metz, in Alsazia-Lorena.

 Ho messo da parte abbastanza soldi per ordinare una fisarmonica da Ranco Antonio, Vercelli, Italia, la cui fisarmonica aveva tre file di tasti negli acuti e sessanta bassi. Quando è arrivata la fisarmonica, Mi sono dimesso dalle miniere di ferro e ho ottenuto una posizione giocando al “Cafe Shanton”, Metz. Era il 1903.

Una sera, all’inizio del 1905, mio fratello Pietro entrò al Caffè di Metz in compagnia di un altro giovane che si chiamava Calisto, Poma. Quest’uomo di mestiere era un muratore. Mio fratello aveva una fisarmonica lungo la quale aveva due file di tasti sugli acuti e ventiquattro bassi. A quel punto avevo ordinato la mia prima fisarmonica a piano, così ho fatto uno scambio con mio fratello, dandogli il mio 60 bassi e prendendo il suo 24 bassi che ho venduto a un mio amico. Grazie all’influenza che ho avuto con un capomastro, mi sono assicurato una posizione sia per mio fratello che per il suo amico. Quando è arrivata la mia fisarmonica a piano, ho preso istruzioni sulla stessa da un grande pianista e fisarmonicista, di nome Giovanni Galiardi.

Nel frattempo ho suonato al Café Shanton fino all’inizio del 1906, nello stesso periodo mio fratello ha lasciato il suo incarico di muratore ed è andato a lavorare nelle miniere di ferro vicino a Metz. In questo stesso anno sono stato chiamato in servizio dell’esercito italiano in Italia, dove ho prestato servizio per diciotto mesi come musicista nella banda, suonando diversi ottoni.

La storia di vita di Guido Deiro e Pietro Deiro: parte secondadi Guido Deiro

Nel 1907 mio fratello venne negli Stati Uniti, nella città di Cle Elum, Washington. Ha portato con sé una fisarmonica di tre file di tasti per gli acuti e sessanta bassi, quello che gli avevo dato in cambio del suo in Germania.

 Mi ha scritto in Italia, per ordinare per lui una fisarmonica a piano come quella che avevo. Era la prima parte del 1908. Quella che ordinai aveva quarantuno tasti sugli acuti e novantasei bassi.

Nell’autunno del 1908 arrivai nella città di Seattle e nello stato di Washington, mio fratello in quel periodo stava suonando all’Idaho Saloon dove era stato per circa due mesi. Suonava la fisarmonica semitono a tre file e sessanta bassi che avevo scambiato con mio fratello in Germania. Suonava a orecchio, accompagnato da un pianista. Il suo stipendio era di $ 18,00 a settimana. Il proprietario del salone era Frank Butti. Il signor Butti mi ha dato un posto nell’altro suo salone, chiamato “Jackson Saloon”. Mi ha anche pagato $ 18,00 a settimana. Ho giocato da solo. Il mio repertorio consisteva in una vasta collezione di grandi brani d’opera, inclusi quindici valzer del più grande compositore d’Europa, Waldteufel e Strauss. Ho suonato il famoso Tesoro Mio Waltz e la Marcia dei tiratori scelti, la prima volta che è stato suonato in questo paese.In quel periodo io e mio fratello vivevamo all’Idaho Hotel. Mio fratello a quel tempo non sapeva nulla della fisarmonica a piano. Aveva una fisarmonica a piano ma non poteva suonarla perché lo strumento era allora sconosciuto e nessun insegnante poteva insegnarglielo. Naturalmente ho dovuto insegnare a mio fratello a suonare la fisarmonica a piano. Pochi mesi dopo ho ordinato una nuova fisarmonica a piano dall’Italia, prodotta da Ranco Vercelli; questa fisarmonica aveva otto file di bassi, erano divise in 96 bassi, 6 file e due file di cromatici; 41 tasti sugli acuti, con lo spostamento di ottava sugli acuti e uno spostamento per il tremolo. Quando ho ricevuto questo strumento, suonavo all ‘”India Bar” il mio stipendio era di $ 25,00 a settimana. Quando ho ricevuto il mio nuovo strumento è stato gravemente danneggiato durante il viaggio dall’Italia. Ho incontrato un uomo di nome Perrone, un suonatore di fisarmonica. Era appena arrivato da San Francisco; era in possesso di una fisarmonica della Galeassi. Aveva 24 bassi e 39 tasti cromatici. Mi consigliò di portare il mio strumento danneggiato alla Guerrini Accordion Manufacturing Company di San Francisco. A quel tempo mio fratello suonava ancora all’Idaho Saloon con Peter Morello, pianista. Guerrini Accordion Company
279 Columbus Avenue
San Francisco, CaliforniaSono partito subito per San Francisco, sono andato direttamente a Guerinni, che all’epoca si trovava in Dupont Street. La Compagnia Guerrini era guidata dal compianto Pasquale Petromilli, Antonio Petromilli, Finan Piatanese e Colombo Piatanesi.  Pasquale PetromilliIl mio strumento era la prima fisarmonica a piano che fosse mai stata vista a San Francisco. Guerrini ha quindi realizzato una nuova meccanica nella parte dei bassi, riducendo il mio strumento da 108 bassi a 96 bassi. Hanno riparato la tastiera e l’hanno accordata.Il giorno prima di tornare a Seattle, ho tenuto un concerto all’aperto, in piedi su uno sgabello di fronte alla Guerrini Manufacturing Company, davanti a una folla di centinaia di persone. La polizia doveva essere chiamata per mantenere l’ordine. Questo concerto è stato caldamente complimentato da suonatori di fisarmonica entusiasti come Dave Rossi, Adolfo Mosconi, Genio Gannarini e Joe Valle. Questi uomini erano allora i più grandi suonatori di fisarmonica cromatica della costa del Pacifico. Dopo questo concerto sono tornato immediatamente a Seattle. Era il febbraio 1909.Ho trovato un lavoro migliore dal signor Tates, suonando nella sua “Oriental Poolroom” con un pianista, Peter Morello. Il mio stipendio in questo momento era di $ 40,00 a settimana. Dopo alcuni mesi, per dare a mio fratello l’opportunità di diventare un grande giocatore, ho concordato con il mio capo di farlo giocare con me. Dato che non era un giocatore finito, gli ho insegnato a suonare le seconde parti con me. Abbiamo suonato insieme per nove mesi, mio fratello nel frattempo voleva far fare una nuova fisarmonica, quindi ci siamo messi insieme e ho ordinato lo strumento per lui a Guerrini. Era l’autunno del 1909.Abbiamo ricevuto la fisarmonica, ma non è stata all’altezza delle nostre aspettative. La tastiera era posizionata al centro della custodia invece che sul lato e, poiché mio fratello aveva dita lunghe e grandi, non poteva suonarla. Aveva il cuore spezzato per questo, così l’ho convinto ad andare a San Francisco e far ricostruire la sua tastiera a Guerrini. Lo fece, partendo immediatamente per San Francisco, quando il suo strumento fu ricostruito in modo soddisfacente.
Mentre era a San Francisco ha incontrato un uomo di nome Porcini (chitarrista e cantante). Si sono riuniti e hanno organizzato un duo chiamato “The Milano Duo”. Il signor Porcini si è assicurato un fidanzamento per una settimana in un piccolo teatro nel distretto italiano chiamato “Washington Square Theatre”. Il teatro era di proprietà di Mr. Johnson ed è stato prenotato da Tony Lubesky ed Ella Weston. Mentre mio fratello giocava a quel fidanzamento, io arrivai a San Francisco. Il signor Johnson una sera mi ha presentato al pubblico, chiedendomi di suonare un paio di brani con mio fratello. Mio fratello ed io siamo stati poi fidanzati da lui per la settimana successiva, senza il cantante Porcini.Dopo quella settimana con il Washington Square Theatre, fummo prenotati da Tony Lubesky al Portola Louvre, sullo stesso conto con noi c’era la famosa ballerina spagnola “Estrollita”. Dato che il pubblico faceva così tanto rumore con gli occhiali e mentre erano sotto l’influenza di alcolici, abbiamo smesso dopo il primo giorno.Quella fu la fine di me e mio fratello come duetto di fisarmonica. Il signor Porcini il cantante, che è stato il primo con mio fratello, mi ha preso per suo partner, e mio fratello è partito per Seattle. Ho suonato con il signor Porcini sotto il nome di “The Milano Duo”. Abbiamo suonato in tutta la California nei maggiori teatri al di fuori del Circuito Orpheum. Era la prima parte dell’anno 1910. Nel mese di maggio 1910 eravamo prenotati per suonare per tre settimane all’Orpheum Circuit, a Salt Lake City, Spokane e Seattle. Eravamo vestiti di flanella bianca e portavamo cappelli di paglia. Mentre suonavo a Spokane, ho incontrato un bravissimo fisarmonicista di nome Santo Santucci. Suonava una fisarmonica semitono in un atto chiamato “La Bella Napoli Troupe”. Mentre suonavo a Seattle, il signor Santucci ed io siamo andati a trovare mio fratello, che allora non lavorava ma studiava musica.Da Seattle siamo andati di nuovo a San Francisco. Il manager dell’American Theatre in quel momento a San Francisco era Sid Grauman, suo figlio attualmente è manager del Chinese Theatre di Hollywood. Il signor Grauman suggerì di lasciare andare il cantante e di recitare da solo, così ho aperto all’American Theatre, il 15 giugno 1910, annunciato Deiro, primo fisarmonicista americano. Indossavo un abito di flanella bianca, un papillon nero, usando una sedia per i primi due numeri. Il mio programma era:1 °, Poet and Peasant Overture
2 °, Dill Pickles Rag
3 °, My Treasure Waltz
4 °, Ho un anello al dito Quella era la prima volta che la fisarmonica a piano veniva chiamata con quel nome, e la prima volta che appariva sul palco del vaudeville.


 

La famiglia Ranco detiene ancora archiviate copie dei documenti che furono presentati/inviati alla ditta per poter evadere l'ordine per Guido Deiro

Rivista Nuova Fisa Armonie del OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE 2020
DA SALTO CANAVESE AGLI STATI UNITI D'AMERICA
a pagina 9 , la fisarmonica acquistata in una ditta di Vercelli ( ERA PRESSO LA RANCO ANTONIO)

LA DITTA DI VERCELLI ERA LA RANCO ANTONIO

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *